inscena
Che disgrazia l'ingegno di Aleksandr Griboedov
Traduzione di Marco Caratozzolo
Aleksandr, giovane acuto e brillante dell’alta società, torna a Mosca dopo un viaggio di tre anni e si reca subito dall’amata Sofija, che vive con il padre vedovo Famusov ed è ormai innamorata dell’ossequioso segretario Molalin, ora stabilitosi in casa loro. Questo è l’inizio di un grande classico della letteratura russa, la commedia di Aleksandr Griboedov. Si tratta di un’opera che non può temere confronti per la bellezza dei versi, l’acutezza delle trovate teatrali, l’attenzione ricevuta dalla critica e il riflesso prodotto sulla successiva letteratura e sulla moderna lingua russa: un gioiello che rivive ora in una nuova traduzione italiana, accompagnata dal testo a fronte.
Edizione premiata all'Elba book Festival 2017 (Premio Lorenzo Claris Appiani per la migliore traduzione dalla letteratura russa).
http://www.marcheseditore.com/files/gimgs/th-91_Copertina.jpg

^^^^